Architettura. A Sciacca ‘Open! Studi aperti’

In Via Porta San Pietro, 25 a Sciacca il 26 e 27 maggio dalle ore:19 alle ore 23 si terrà “Open! Studi aperti”, iniziativa promossa dal Consiglio Nazionale degli Architetti ed organizzata dallo studio Cottone+Indelicato Architetti.

La manifestazione accomunerà idealmente tutti gli studi italiani in un unico grande evento diffuso su tutto il territorio nazionale nell’ambito del quale gli studi di architettura apriranno contemporaneamente le loro porte al pubblico.

E’ un’occasione per far conoscere il mondo dell’architettura al grande pubblico e ai non addetti ai lavori. Questa manifestazione nasce con l’idea di avvicinare l’architetto al cittadino e far comprendere l’importanza dell’architettura e della figura dell’architetto.

Sarà allestita una mostra con foto, plastici e video di alcuni progetti dello studio C+I, oltre ad alcune opere dell’artista siracusano Davide Bramante e dell’artista saccense Michele Bono. Un occasione per confrontarsi per parlare di qualità e bellezza degustando gli ottimi vini delle Cantine De Gregorio.

Attualità, Sciacca ,

Informazioni su Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente I 14 deputati del M5S all'ARS tra cui Matteo Mangiacavallo rinunciano al vitalizio Successivo Sciacca. La guardia costiera a porta Palermo sequestra 200 ricci mare e multa di 4.000 euro il venditore ambulante