Arresti e denunce nell’Agrigentino: Controlli dei Carabinieri nei luoghi della movida e nella fascia costiera

Raffica di controlli nell’Agrigentino dove nelle ultime ore sono scattati numerosi servizi di pattugliamento sul capoluogo e lungo il litorale costiero, finalizzati a garantire la sicurezza pubblica

Ad entrare in azione sono state una ventina di pattuglie schierate dal Comando Provinciale dell’Arma. In poche ore, quaranta Carabinieri scesi in campo, hanno identificato circa 150 persone e nei numerosi posti di blocco effettuati, sono stati controllati oltre 100 veicoli. Sono state elevate una decina di sanzioni al codice della strada, in particolare per mancato uso delle cinture di sicurezza ed uso del telefono cellulare alla guida.

In particolare, ad Agrigento, durante un posto di blocco, i Carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di un 21 enne del luogo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Monza. Il giovane in questione, dovrà scontare due mesi di reclusione per un “Tentato furto aggravato” commesso nel dicembre 2016. Dopo essere stato compiutamente identificato, il giovane è stato direttamente trasferito in carcere.

Sempre ad Agrigento, in località Villaggio Mosè, è incappata ad un controllo di identificazione una pensionata 70 enne del luogo, risultata destinataria di un’Ordinanza applicativa della detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, dovendo scontare la pena di otto mesi di reclusione per reati in materia di edilizia commessi nel comune di Lampedusa (Ag). Ultimate le procedure di identificazione, la donna è stata associata presso la sua abitazione di residenza.

Ad Agrigento, villaggio mosè, i Carabinieri hanno sorpreso e denunciato a piede libero un 57 enne già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di coltello a serramanico di genere vietato e della lunghezza di 15 centimetri, subito sequestrato;

Sempre ad Agrigento, i militari dell’Arma hanno pizzicato ad un posto di blocco e denunciato a piede libero un 20 enne empedoclino risultato sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita;

A Siculiana (Ag), i Carabinieri hanno denunciato a p.l. un 39 enne di Agrigento risultato sprovvisto di patente poiché revocata;

A Favara (Ag), i militari della locale Tenenza hanno segnalato alla Prefettura un 23 enne lampedusano sorpreso per strada in possesso di oltre un grammo e mezzo di hashish;

Ad Agrigento, nei vicoli del centro storico, i Carabinieri hanno segnalato alla Prefettura un 18 enne del posto trovato in possesso di quasi mezzo grammo di hashish e due minori, un 16 enne ed un 17 enne, trovati con circa 5 grammi di hashish;

A Porto Empedocle (Ag), i militari del locale Comando Stazione hanno segnalato alla Prefettura un 23 enne di Realmonte, trovato in possesso di una dose di hashish;

A Montallegro (Ag), i Carabinieri hanno segnalato alla Prefettura un ragazzo 18 enne ed una ragazza 19 enne, sorpresi in possesso di oltre mezzo grammo di hashish e di 2 grammi di cocaina;

A Cattolica Eraclea (Ag), i militari dell’Arma hanno segnalato alla Prefettura due ventenni sorpresi in possesso di una dose di cocaina.

I controlli svolti nel fine settimana, rientrano in una forte intensificazione delle attività volte a garantire sempre più un livello maggiore di sicurezza percepita dei cittadini e per contrastare il diffuso fenomeno dell’uso e consumo di sostanze stupefacenti.

Precedente Ribera. L'amministrazione avvia il monitoraggio degli edifici scolastici Successivo Sciacca. 4° COPPA SAKURA, Superlativi gli atleti del Maestro Giuffrida: risultati e classifica