Floridia. Pensionato assalito e “massacrato” dalle vespe muore per choc anafilattico: inutili i soccorsi

Una tragedia, la cui vittima è un pensionato, morto dopo essere stato assalito e punto da centinaia di vespe che avevano nidificato nella sua proprietà

È accaduto all’alba di ieri, in un fondo agricolo, in contrada Serra, nella zona del cimitero di Floridia, al confine della con la provincia di Siracusa. Gaetano Tralongo, pensionato di 82 anni di Floridia, si era recato nel suo appezzamento di terreno per eseguire dei normali lavori di routine, come faceva quasi ogni mattina, ma non si sarebbe reso conto della presenza del nido di vespe, che probabilmente sentendosi minacciate, hanno assalito e punto in più parti del corpo l’anziano, che è andato in choc anafilattico.

Un vicino di casa, insegnante in pensione, allarmato dalle urla, si è precipitato in soccorso dell’ottanduenne, ma ha potuto fare ben poco, se non chiamare il 118. Il personale dell’ambulanza arrivato tempestivamente, nonostante il prodigarsi, – gli sono state praticate tutte le manovre per rianimare l’anziano – alla fine non ha potuto che constatarne il decesso. Il pensionato aveva punture su tutto il corpo, di fatto, sarebbe stato massacrato dalle vespe.

Precedente Maxi blitz nelle sale gioco dell'agrigentino: multe per 250.000 euro, sequestrate 2 sale,18 Pc e 10 denunciati Successivo Sciacca. Bono e Milioti: “I terreni incolti sono a rischio incendi, avete diffidato i proprietari?”