Martina la 13enne morta annegata salverà la vita di 4 bambini: prelevati e donati gli organi

Il sorriso solare della piccola Martina farà tornare a “sorridere” quattro bambini, che grazie ai suoi organi avranno salva la vita

La famiglia della sfortunata tredicenne, seppur nell’immenso dolore, ha acconsentito al prelievo degli organi ed oggi un’equipe di medici sotto il coordinamento del Centro regionale trapianti ha eseguito con successo l’intervento prelevando cuore, cornee, fegato e reni dal suo corpo.

L’equipe era composta da specialisti provenienti da Padova, dall’Ismett di Palermo e dall’azienda ospedaliera Villa Sofia-Cervello. Tutti gli organi prelevati, sono destinati a pazienti pediatrici: il cuore andrà in Veneto, il fegato all’Ismett e le cornee alla Banca degli occhi che deciderà successivamente la destinazione in base alle liste d’attesa. Per i reni, invece, si attende nel pomeriggio l’esito delle prove di compatibilità prima di immetterli nel circuito nazionale pediatrico.

Grazie a Martina Bologna quattro bambini potranno tornare a sorridere. La tredicenne ricordiamo mentre prendeva il sole con la cugina e la zia sugli scogli di una spiaggia di Isola delle Femmine, è stata travolta dalle onde e la corrente l’ha trascinata al largo, soccorsa da due bagnini e portata in ospedale, sembrava tutto a posto, ma quei maledetti minuti passati sott’acqua, le sono stati fatali e nonostante il tentativo dei medici di strapparla alla morte, ieri è stata dichiarata la morte cerebrale.

Oggi l’epilogo, che nel dolore ha dato speranza a quattro bambini, possibile solo grazie al grande gesto di generosità dei genitori della tredicenne, che hanno dato il consenso per il prelievo degli organi.

Precedente Sciacca. È iniziata la derattizzazione del territorio comunale: ecco le modalità di intervento Successivo Sciacca. E' deceduto l'uomo precipitato dall'ultimo piano di una palazzina in zona Perriera

Lascia un commento

*