Mazara del Vallo. Tunisino scippa anziana che finisce in ospedale: ripreso da un VIDEO e arrestato

Un tunisino di 28 anni, Hassine Fathi, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, con l’accusa di scippo con strappo. L’uomo ha strattonato un’anziana gettandola a terra e rubandogli un telefonino

Mazara del Vallo. Tunisino scippa anziana che finisce in ospedale

Un tunisino di 28 anni, Hassine Fathi, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, con l'accusa di scippo con strappo. L'uomo ha strattonato un'anziana gettandola a terra e rubandogli un telefonino

Gepostet von FattieAvvenimenti SciaccaeProvincia am Samstag, 10. November 2018

È accaduto in piazza Plebiscito a Mazara del Vallo (Trapani). Una donna anziana che camminava con un’altra signora – come si evince dal video – è stata raggiunta da dietro dal tunisino, che con mossa fulminea l’ha strattonata e gettata a terra. Hassine Fathi, però è stato “immortalato” dalle telecamere di videosorveglianza presenti in zona, che hanno permesso ai Carabinieri di individuare il tunisino, che poco dopo rintracciato tra i vicoli della Kasbah della città, è stato arrestato. È quindi scattata l’immediata perquisizione domiciliare, dove i militari dell’Arma, hanno recuperato il telefono cellulare che il 28enne nello scippo, si era portato via con violenza.

Il tunisino, durante la fuga, si era disfatto della felpa indossata oltre che della borsa della vittima, oggetti che successivamente sono stati trovati e sequestrati dai militari in un altro immobile del quartiere Kasbah.

La donna è stata subito soccorsa e a seguito delle ferite agli arti inferiori, derivanti dalla caduta, conseguenza dello strattone, è stata trasportata all’ospedale della città, dove dopo essere stata controllata e medicata, è stata dimessa. Hassine Fathi è stato posto agli arresti domiciliari.

Precedente Ribera. Auto alimentata a gas va a fuoco e la bombola all'interno esplode – VIDEO Successivo Agrigento. Stati generali Turismo: Positivo e costruttivo l'incontro al Temenos su prospettive 2019