Ministro Centinaio a Confindustria: “Sicilia? La Regione che più di tutte ha tutto”, Gelarda (Lega): “Ministro presto a Sciacca e Ribera”

Il ministro al Turismo Gian Marco Centinaio: “Sicilia rischia di perdere treno che non ripassa, deve vivere grazie al turismo destagionalizzato, ma deve anche lasciare un bel ricordo al turista che visita questa terra”

Il ministro al Turismo Gian Marco Centinaio ieri a Palermo da Confindustria

Il ministro al Turismo Gian Marco Centinaio ieri a Palermo da Confindustria: "Sicilia rischia di perdere treno che non ripassa, deve vivere grazie al turismo destagionalizzato, ma deve anche lasciare un bel ricordo al turista che visita questa terra"

Gepostet von FattieAvvenimenti SciaccaeProvincia am Dienstag, 4. Dezember 2018

Si è discusso di “Infrastrutture e turismo per la crescita della Sicilia” nel convegno di ieri organizzato da Confindustria Sicilia ed a cui hanno partecipato il presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia, e il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e del Turismo, Gian Marco Centinaio.

Ad aprire i lavori è stato il presidente di Sicindustria, Alessandro Albanese; presenti: l’assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione, Roberto Lagalla; il presidente di Federturismo Sicindustria, Giuseppe Cassarà; il direttore generale di Federturismo Confindustria, Antonio Barreca ed il presidente di Confindustria Alberghi, Giorgio Palmucci.

Presenti all’evento anche noi di Fatti&Avvenimenti.it, come visibile nella video-intervista, il ministro Centinaio ai nostri microfoni ha spiegato che: “La Sicilia potrebbe vivere di turismo 11 mesi all’anno grazie alla destagionalizzazione”, ricordando che “c’è bisogno di infrastrutture e di spendere bene i fondi europei, la Sicilia è al centro del Mediterraneo, dovrebbe essere l’hub dei croceristi, invece adesso lo è la Spagna”.

“Ci sono tantissime opportunità di turismo che in questo momento la Sicilia non sta cogliendo, perdendo un treno che purtroppo non passa sempre”. “La colpa? – risponde il ministro alla domanda del Direttore di Fatti&Avvenimenti.it Sean Gulino – E’ del sistema Italia, la colpa non è assolutamente dei siciliani o della Sicilia. Penso che se l’Italia intera rischia di perdere questo treno la colpa è di tutti noi che non facciamo sistema. Voglio che la Sicilia capisca che tra le varie regioni italiane è quella che più di tutte ha tutto. E chiaro che chi vuole vivere di turismo sempre deve anche attrezzarsi per farlo”.

Poi la precisazione politica: Avvicinamento della Lega al Governo Musumeci? No, per ora va bene così”.

Presente all’evento anche Igor Gelarda, Coordinatore Sicilia Occidentale degli enti Locali della Lega che ha dichiarato: “La Sicilia deve vivere e non morire di turismo, le infrastrutture sono fondamentali. La Lega ha le idee chiare e stanno nascendo sempre nuovi circoli in Sicilia”.

Gelarda poi, accanto a Claudio Rizzo presidente del Circolo Lega di Ribera ha annunciato: “Proprio sul turismo stiamo sviluppando un convegno con il Ministro Centinaio in due momenti che avverrano tra qualche mese: prima su Palermo e dopo nell’Agrigentino, tra Sciacca e Ribera”.

 

Politica, Prima Pagina, Provincia, Regione, Sciacca , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente Sciacca. La commissione ha deciso: ecco le associazioni ammesse al Carnevale 2019 Successivo Auto travolge una 21enne sulla SS 123 Canicattì - Campobello di Licata: muore dopo pochi minuti

Lascia un commento

*