Ribera. Archivio storico comunale quasi distrutto, Vassallo denuncia: “Colpa del menefreghismo dell’Amministrazione”

L’archivio comunale di Ribera marcisce e nessuno fa nulla per evitarlo, questo quello che si evince dalle immagini.

archivio-ribera

Le piogge di questi giorni hanno assestato un durissimo colpo all’inestimabile patrimonio storico-culturale contenuto all’interno dell’archivio comunale di Ribera, già duramente danneggiato dall’incuria in cui versa da anni.

Nel corso di un sopralluogo, riferisce il consigliere Bendetto Vassallo, si è constatato che l’ex palestra della scuola “Imbornone”, adibita ad improvvisato locale ospitante gran parte dell’archivio comunale cittadino, versa in condizioni fatiscenti, con infiltrazioni di acqua piovana che hanno reso pressoché irrecuperabile il preziosissimo tesoro storico-culturale in esso custodito.

Secoli di materiale accuratamente catalogato, contenente antichi e preziosissimi documenti della comunità riberese, versano in condizioni di totale incuria e abbandono, moltissimo sono ormai persi.

“Viene la pelle d’oca ad osservare significative testimonianze storiche di Ribera fatte marcire tra muffe ed acqua. – dice oggi un incredulo ed indignato Vassallo – Le Istituzioni dovrebbero avere il decoro e il dovere morale di tutelare la storia della nostra comunità affinché le future generazioni possano ricordarla. Ma, in questa circostanza, di moralità e senso civico non ve ne sono traccia.

archivio-ribera1Ora mi chiedo: come è possibile che su un edificio scolastico, che da poco ha beneficiato di una importante riqualificazione, non sia stato previsto di impermeabilizzare la copertura del’ex palestra?”

“Se poi si considera che l’attuale Amministrazione ha destinato parte del fondo di riserva del bilancio comunale per gli addobbi delle prossime festività, l’indignazione cresce vertiginosamente. Cosa dovremmo raccontare alle future generazioni? Che la priorità erano le luci natalizie?”

Alla luce di tutto ciò il Consigliere Comunale Vassalloha interrogato quindi il sindaco Pace per sapere quali provvedimenti urgenti ha intenzione di adottare per fronteggiare il rischio di totale distruzione di gran parte del patrimonio culturale e storico di Ribera; e se è suo intendimento intraprendere un percorso che abbia come obiettivo il reperimento di un finanziamento che possa dare il giusto risalto all’importante patrimonio storico-culturale della nostra città che, altrimenti, è condannato a scomparire per sempre.

Cronaca

Informazioni su Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente Sciacca nell'ultimo film di Tom Cruise: Jack Reacher - Punto di non ritorno Successivo Arancia Meccanica a San Michele: gip convalida gli arresti di Pecoraro e Barone