Il riberese Gaetano Montalbano “silurato”: rimosso da amministratore della SEUS (servizio del 118)

Il provvedimento era già nell’aria ed al secondo tentativo l’assemblea dei soci della Seus Sicilia, che gestisce il servizio del 118, ha revocato l’incarico di amministratore unico a Gaetano Montalbano.

Il primo tentativo era andata a vuoto a causa della mancanza del numero legale. Il riberese di fatto paga la sua vicinanza politica all’ex governatore Rosario Crocetta e pertanto rientra tra i “silurati” dal Presidente Nello Musumeci, che ha riservato lo stesso trattamento a Giuseppe Antoci, divenuto anche lui EX direttore del Parco dei Nebrodi.

Tutte queste operazioni si stanno attuando, ricorrendo alle legge sullo spoils system varata la scorsa primavera dall’Ars. Montalbano è stato sostituito da Roberto Colletti, anche lui dell’agrigentino, che fino allo scorso anno era direttore amministrativo del Policlinico di Palermo.

Nello Musumeci, attaccato dagli avversari per queste “sostituzioni”, si difende dicendo che tutte le nomine nelle Partecipate sono provvisorie. Ma ad esempio Colletti ha firmato un contratto di tre anni, quindi “poco provvisorio”. Per quelle definitive si dovrà attendere lo svolgimento delle Politiche nazionali in programma il 4 marzo. In pratica sarà “spartizione” in percentuale ai voti raccolti dai singoli partiti e relative correnti.

Lo spoils system applicato in questi giorni quasi certamente avrà strascichi legali: alcuni degli amministratori rimossi, infatti, hanno annunciato la richiesta di danni sostenendo che non è applicabile alle Partecipate.

Precedente Challenge Fotografico Instagram "Obiettivo Carnevale 2018": ecco i vincitori Successivo Castelvetrano. Sgomonata dai carabinieri banda di spacciatori extracomunitari: tre gli arrestati