Sciacca, ferragosto sicuro. Ordinanza del sindaco Valenti: “Vietati barbecue e tende da campeggio”

Il provvedimento firmato dal Sindaco istituisce il divieto assoluto su tutte le spiagge di accensione di fuochi, a qualunque titolo e scopo

Sicurezza urbana, tutela della pubblica incolumità e del decoro urbano in occasione del Ferragosto. È l’oggetto dell’ordinanza che il sindaco Francesca Valenti ha firmato su proposta del Comando della Polizia Municipale e a seguito delle riunioni che si sono svolte nei giorni scorsi ad Agrigento, in Prefettura e in Questura.

Il provvedimento istituisce il divieto assoluto su tutte le spiagge e su tutte le aree demaniali di accensione di qualsiasi fuoco, a qualunque titolo e/o scopo.

L’ordinanza vieta anche: l’accensione o l’utilizzo di barbecue per la cottura di cibi; l’istallazione di frigoriferi e altri elettrodomestici; l’utilizzo di gruppi elettrogeni; l’utilizzo di bombole a gas; il montaggio e l’utilizzo di tende e gazebo, sosta di camper, caravan e roulotte; l’emissione di suoni o rumori, oltre i limiti e/o al di fuori degli orari previsti dalle vigenti disposizioni di legge; il deposito e l’abbandono di rifiuti di qualsiasi genere che sono da conferire negli appositi contenitori posizionati sull’arenile.

Per le attività commerciali in forma fissa e/o itinerante, sia su aree pubbliche che su aree private, viene istituito il divieto di somministrazione e di vendita di bevande alcoliche e non alcoliche in bottiglie di vetro, in lattine e in contenitori similari, che possono arrecare danno, pericolo, molestia alle persone. Per gli stessi commercianti, è istituito l’obbligo di effettuare la somministrazione di bevande alcoliche e non alcoliche in bicchieri di carta, plastica o materiali simili, provvedendo a collocare in prossimità delle proprie attività appositi contenitori per il conferimento e la raccolta dei materiali di risulta.  

Precedente Sciacca.14 e 15 agosto, appuntamento in Piazza Scandaliato con Zizzania e Sergio Friscia Successivo Sciacca. Biblioteca e Cultura. Maggioranza replicano a Monte e Bentivegna: "Ci vuole coraggio ad attaccare"