Sciacca. Gattini alla Perriera senza cibo e acqua tra l’indignazione di alcuni e l’indifferenza dei molti

Una colonia di gattini rischia di morire di stenti, fame e sete, tra l’indignazione di alcuni residenti e l’indifferenza di molti altri tra cui l’amministrazione comunale

“Una colonia di gatti, nell’emancipata Perriera. Peccato che soffrano la fame! Nessuno che smuova il sederino! Né il Comune, che se ne frega dei suoi randagi, né altre realtà che, in teoria, dovrebbero distribuire il cibo che arriva ai bisognosi! Se non fosse per pochi, pochissimi, privati cittadini, tra l’indifferenza e l’intolleranza assai diffuse, sarebbero già morti di stenti! Civiltà…”

Questo il post pubblicato sulla sua pagina facebook dalla nota animalista Antonella Baldassano, che sa di grido d’allarme. I gattini in questione si trovano in via Tommaso Rossi, una parallela alla via delle Azalee, dove, a detta di alcuni residenti, non tutti amano gli animali.

“L’aspetto grottesco di questa vicenda – dice la Baldassano – è legato alla storia dei dispenser, fermi in un garage ad arrugginire e gli animali in strada a morire di fame”. Ovviamente questi non sono gli unici animali che – dopo la giusta eliminazione dei cassonetti di rifiuti – vivono di stenti, segnalazioni arrivano da tutti i punti della città.

Benvenuti signori… siamo a Sciacca, qui conta solo il carnevale, il resto – tutto – è “fuffa”.

Precedente Aeroporto Birgi. Lega presenta progetto di rilancio: "Ripartire con i privati, Musumeci pensi a treni e strade" Successivo Sciacca. Cinquantenne litiga con una donna, intervengono i carabinieri e li aggredisce: arrestato

Lascia un commento

*