Sciacca. Nuovo atto vandalico al Samonà, Monte: per l’amministrazione il teatro è solo un fardello

È stato perpetrato un nuovo atto vandalico, ad opera di ignoti, all’interno del teatro popolare di Sciacca e a darne segnalazione è l’ex assessore Salvatore monte

Ho appreso – scrive Salvatore Monte – questa triste notizia che, non lo nascondo, mi lacera internamente. Il teatro popolare di Sciacca continua a non avere pace. Dopo la chiusura al pubblico, datata maggio 2017, il teatro Samonà è rimasto inattivo con la conseguente e scontata necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria agli impianti dello stabile.

Il nuovo vile atto vandalico, come testimoniato dalle foto, ha interessato la sala principale del teatro. Sono stati azionati gli estintori a polvere, polvere che ha cosi ricoperto parte delle poltrone e del pavimento. Danneggiata anche la porta di accesso che dall’esterno conduce al palcoscenico. E’ una vergona senza eguali. E’ uno schiaffo morale e materiale a tutti noi che amiamo il teatro e che, nel corso degli anni, abbiamo dato tutti noi stessi per garantire una offerta teatrale alla città.

E’ uno schiaffo morale a chi, come me, ha creduto sin dal 2015 alle potenzialità di un teatro con un palcoscenico menomato. E’ uno schiaffo al Rotary club. E’ uno schiaffo alla città ed a tutta quella compagine artistica che opera nel territorio. Io mi vergogno.
L’Amministrazione comunale di Sciacca non ha puntato sul teatro, questa è una cosa triste ma ovvia e scontata. Per l’amministrazione questo teatro ha rappresentato un ulteriore fardello da portare sul groppone, troppa fatica, troppe complicazioni per un’amministrazione che ha già un programma amministrativo ricco e ben delineato (???).

Adesso però l’Amministrazione regionale deve decidere cosa fare, deve pianificare un programma di interventi certi che possa permettere a questa città di riabbracciare il suo teatro. Non farò ulteriore polemica, non serve. Son disgustato. La gente, grazie al cielo, sa bene quanto io ami quel teatro. Sto provvedendo ad inoltrare una nota al Presidente della regione ed all’Assessore Armao al fine di informali dell’accaduto.

Agli idioti che hanno compiuto questo atto infame dico soltanto che questa città non merita personaggi di questo genere e che questi atti vandalici dimostrano solo odio e pochezza intellettuale. Io personalmente vi condanno. Quel teatro è la casa di molti saccensi. Oggi avete valicato ogni limite.

E adesso ognuno si indegni, ognuno faccia scudo dei nostri beni. Andando avanti cosi ci ritroveremo con un pugno di mosche in mano”.

Precedente Ribera. Il ristorante-pizzeria Fellini domani a "Il Boss delle Pizze" su Alice TV Successivo Sciacca. Pista pattinaggio Natale, Monte: “spendere 10.000 euro e dover pagare pure l’ingresso.... beh no comment”

Lascia un commento

*