Sciacca. Tentata rapina a panificio in Corso Miraglia: l’arrestato è il saccense Francesco Paolo Rizzo

I carabinieri hanno confermato l’arresto del giovane accusato della presunta rapina ai danni del panificio S. Giuseppe di Corso Miraglia a Sciacca. Si tratta del saccense venticinquenne Francesco Paolo Rizzo, incensurato.

Rizzo stamattina pare abbia tentato di rapinare il panificio S. Giuseppe di Corso Accurso Miraglia, senza però riuscirvi, poi si è dato alla fuga. I Militari dell’Arma allertati da una telefonata, hanno bloccato il 25enne in via Ovidio e posto in stato di fermo. Durante le ricerche i carabinieri, hanno trovato sotto un’auto parcheggiata, una pistola simile ad una Beretta, pare a gas, ma giocattolo e con il tappo rosso tolto, che potrebbe essere l’arma usata per la rapina, ma sono in corso ulteriori verifiche.

I carabinieri dopo le prime indagini e sentite diverse testimonianze, che hanno confermato la descrizione del fuggitivo con i tratti somatici di Rizzo, hanno arrestato il venticinquenne con l’accusa di “Tentata Rapina aggravata”.

La Procura di Sciacca ha aperto un inchiesta, e il sostituto di turno ha disposto l’accompagnamento del venticinquenne alla casa circondariale di Sciacca.

Precedente Sciacca. Arrestato ventenne trovato con un etto di Hashish nelle tasche Successivo Arrestato il deputato regionale Pippo Giannuso per voto di scambio: altra tegola per il governo Musumeci