Sciacca. Viadotto Cansalamone, Centro-Destra: “Sindaco o emette ordinanza di apertura o si dimette”

Si fa duro lo scontro sul viadotto Cansalamone dopo la consegna della relazione consultiva sulle condizioni statiste e sismiche della struttura che hanno evidenziato uno schiacciamento del pilone n°8

“Le risultanze del recente studio sul ponte Cansalamone, effettuato a seguito della manifestazione di interesse diramata dall’Amministrazione Comunale, confermano – scrivono i consiglieri del Centro Destra – nelle grandi linee quanto già rappresentato dal Prof. Mancuso sin dal Gennaio 2014, quando il Sindaco Di Paola fu costretto, dopo la riapertura dallo stesso disposta nell’ agosto 2012, ad emettere un’ennesima ordinanza di chiusura per ragioni di tutela della pubblica incolumità.

Eppure, anche su questo tema, come su quello delle Terme o del servizio idrico integrato, da parte dell’attuale Sindaco, si è a lungo speculato in campagna elettorale, lasciando intendere inefficienze da parte della precedente amministrazione che sarebbero state superate, senza problemi, dalla nuova.

E adesso?

Al Sindaco non restano che due alternative, se vuol essere conseguente: considerato che ha voluto porsi di fronte all’elettorato come la risolutrice di tutti i problemi della città, o emette un’ordinanza di riapertura, senza tenere conto delle risultanze della relazione, oppure rassegna le sue dimissioni, per avere ancora una volta illuso la cittadinanza, lasciando intendere ciò che invece era improponibile, senza, oltretutto, conoscere a fondo la situazione.

Bisognerebbe invece comprendere a che punto è il procedimento principale relativo al finanziamento di 3.000.000 di euro, ottenuto dall’amministrazione Di Paola, per la ricostruzione di tale arteria stradale, rispetto al quale occorre compiere ogni sforzo di iniziativa politica per accelerare il relativo iter.

Ma, tenuto conto dell’attuale stato delle cose in seno alla Giunta Valenti, con Assessori che neppure sanno se restano o vanno via, forse è chiedere troppo!

Adesso ci attendiamo, come da qualche giorno accade, una risposta CONCRETA, fatta di aforismi e riflessioni tanto cari al Sindaco di Sciacca che, piuttosto che “fare i fatti” dona perle di saggezza filosofiche alla città.”

Precedente Sciacca. Ci lascia Francesco Maniscalco storico massaggiatore dello Sciacca Calcio Successivo Sciacca.14 e 15 agosto, appuntamento in Piazza Scandaliato con Zizzania e Sergio Friscia